Controluce

Se la porta si aprisse,
ed apparissi tu
come una volta,
il tempo avrebbe
un attimo d’attesa.

Ma il vento
Ci dirà di noi,
e noterò,
sul tuo viso
triste
di rughe,
un sorriso,
e dal cavo dei tuoi denti
numererò
I miei anni perduti…

Se la porta si aprisse,
ed apparissi tu
come una volta,
ricorderò chi sei
e quando mi vedrò
segnata a dito
spargerò
la tua cenere
al vento
e solo allora
vivrò davvero,
controluce.

di Federica Contento
@Narumi942

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: