Anche se è tardi

Anche se è tardi,
ti aspetto
stanotte
in un sogno…
Ti lascerei sguazzare
fra le mie inquietudini
e attendere con me
il sapore dei guai.

Posso figurarmi
il tuo sorriso
senza tempo
e senza forma:
un nuovo gioco
all’ombra di un cortile,
ed un gelato,
sapore di limone,
mano nella mano.
Poi una pernacchia
ed una carezza
non sarebbero male,
ma m’andrebbe bene pure
un litigio in più.

Anche se è tardi,
ti aspetto dunque
stanotte…
Ma qui c’è solo
la tua assenza,
ed io osservo
le luci
e le ombre
nel loro lento viavai…

Mi ricordano la culla
che non ti ha cullato
E l’abbraccio
che non t’ho mai dato.

Ed anche se è tardi,
lo sai,
se ci fossi,
non tremerei,
né resterebbe
la bramosia
d’un’esistenza
ch’io vivo
ma che spettava anche a te.

Dimmi, fratello,
a te dispiacerebbe?

La vita con te non fu equa.

di Federica Contento
@Narumi942

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: